Fortnite: ci giochi anche tu?

Davanti a me la battaglia. Ho la tempesta alle spalle. Meglio muoversi in fretta prima che sia il meteo a farmi fuori. Cerco riparo in un capanno per pensare alla prossima mossa. Non mi butto a caso nella mischia. Non avrei possibilità contro i fenomeni che si sparano là fuori. Costruisco sopra il... Leggi tutto...

Sillabando o matematicando... si gioca!

È probabile che interferisca un ricordo del passato, quando dalla finestra di casa tuonava un: «è ora di fare i compiti, salite!»… ma mi è impossibile negare che per anni «studiare e giocare» abbiano rappresentato, nel vivere quotidiano mio e dei miei amici di cortile, due mondi contrapposti, due bi... Leggi tutto...

Un mal di testa allucinante

La strana sintomatologia di una paziente ricoverata in psichiatria mi ha recentemente portato ad approfondire una sindrome neurologica che non conoscevo. Almeno, non dal punto di vista medico. Leggi tutto...

Intervista con il sequence killer

Noto un’inquietante analogia nella sigla di apertura di Mindhunter. Un registratore è azionato da precisi gesti inquadrati in riprese ravvicinate. La sequenza è sporcata da fotogrammi di scene del crimine e corpi, portandoci diritti nel genere poliziesco. È però quando ci soffermiamo sul senso di... Leggi tutto...

Illusionismo, non solo destrezza

Durante il congresso magico di Saint-Vincent in Valle d’Aosta, uno dei più grandi maestri del mentalismo moderno, Max Maven si intratteneva con i congressisti e gli altri ospiti chiacchierando del più e del meno, e ad un certo punto un congressista decise, timidamente di porgli una semplice domanda... Leggi tutto...

Mondo e follia

Con il termine «mondo», a tutti noto, di solito intendiamo quello cosiddetto «naturale», retto da leggi e principi formulabili matematicamente che la fisica spiega con minuzia. Leggi tutto...